La C.R.I. nasce a Sassuolo il 15 luglio 1993 dal Corpo Volontari di Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Sassuolo, attivo nel campo del soccorso e dei trasporti sanitari già dal 1975.

Con i suoi oltre 200 soci attivi svolge oggi diversi compiti.

Emergenza Sanitaria

In convenzione con il 118 garantisce all’Azienda USL, un’ambulanza, con relativo equipaggio addestrato per il servizio di emergenza/urgenza, tutti i giorni dalle 19 alle 7, il sabato e la domenica h 24 e in estemporanea a richiesta

Trasporti Sanitari

A richiesta degli Ospedali o dei privati, effettua trasporti in ambulanza, per qualsiasi destinazione, di infermi o traumatizzati che devono essere trasferiti in altre strutture

Trasporti Sociali

In convenzione con l’Unione dei Comuni collabora ogni giorno per i trasporti sociali di disabili o di dializzati

Assistenza a Gare

A richiesta dei comuni o di associazioni sportive e religiose, effettua con le proprie ambulanze assistenza sanitaria a gare calcistiche, podistiche, ciclistiche o a manifestazioni civili e religiose garantendo la sicurezza dell’evento

Protezione Civile

A disposizione del Servizio Nazionale di Protezione Civile con mezzi e personale addestrato per servizi sanitari, logistici e di supporto; svolge con frequenza semestrale corsi di aggiornamento ed esercitazioni ed ha partecipato a tutte le principali emergenze nazionali ed estere

Corsi alla Popolazione

Si occupa di diffondere nelle scuole e alla popolazione i principi di Primo Soccorso, Diritto Internazionale Umanitario, Educazione alla Salute, Sicurezza Stradale e sul Lavoro (ex Dlgs 81/08); almeno una volta all’anno organizza corsi rivolti alla popolazione per diventare Volontari CRI

Aiuto alla persona

Grazie al prezioso lavoro di molti Volontari è attiva in diverse iniziative di raccolta fondi per acquisto di beni e servizi a favore della popolazione meno abbiente, anche attraverso l’attività di vendita col Negozio Casa CRI di vestiti e oggettistica usati, in collaborazione con i servizi sociali, la Caritas ed altre associazioni (progetto “il Melograno”); in questo campo rientrano anche le numerose attività della SEZIONE GIOVANE che dedica molto del suo tempo a progetti a favore degli anziani e dei diversamente abili, oltre che alla diffusione di principi di vita sana e responsabile nei confronti dei cittadini più giovani.